Il Gruppo Archeologico Cadorino si è costituito ufficialmente nel 1996 dopo una serie di riunioni presso la biblioteca di Calalzo. Soci fondatori: Giancarlo Arnoldo, Giovanni De Donà, Sara De Nicolò, Giulio Imperatore, Giovanni Zandegiacomo Seidelucio.

I suoi scopi sono: difendere e rivalutare il patrimonio archeologico esistente; segnalare alla Soprintendenza e agli Enti Locali ritrovamenti occasionali; svolgere attività di volontariato durante eventuali scavi archeologici; sensibilizzare la popolazione con attività pubbliche per una migliore tutela del territorio.
L’associazione è diretta dal Presidente assistito dal Direttivo che conta nove membri. L’assemblea dei Soci si riunisce una volta l’anno. Ogni due anni vengono rinnovati gli organi direttivi.

 

Presidenti dal 1996:

Giancarlo Arnoldo                                                     anno 1996

Dino Ciotti                                                                  dal 1997 al 2001

Giovanni Zandegiacomo Seidelucio                     dal 2002 al 2007

Giuseppe Pais Becher                                             dal 2008 al 2009

Giovanni Zandegiacomo Seidelucio                     dal 2010 al 2013

Giovanna Deppi                                                        dal 2014

 

Organi dirigenti in carica dal 2018:

Presidente: Giovanna Deppi

Vice presidente: Giuseppe Stevanato

Consiglio Direttivo: Valter Corisello, Tiziana De Bon, Giovanni Zandegiacomo, Elio Pancot, Maria Antonia Pinazza, Giovanna Fornasier

Revisori dei Conti: Floriano Cian, Mario De Gerone

 

Numero dei soci iscritti a chiusura anno 220: 185 (centottantacinque)

Sede attuale: presso Biblioteca Comunale Enrico De Lotto di Calalzo, viale Marconi 102

Indirizzo email: archeocadore@gmail.com

Quota associativa: euro 10,00 per i soci ordinari, euro 5,00 per gli studenti.

 

Lo Statuto del Gruppo Archeologico Cadorino, punti salienti
Registrato a Pieve di Cadore il 04 04 1996  (in vigore fino al maggio 2021)

Statuto revisionato per adeguamento al Terzo settore, approvato con Assemblea straordinaria del 29 maggio 2021.